CHE VINI METTERE SOTTO L’ALBERO DI NATALE?

Il Natale regala sempre magia, gioia e felicità…ma cosa dite di provare a immaginare un qualcosa di alternativo? Fantastichiamo su un albero di Natale meno tradizionale, con addobbi particolari e originali, ma soprattutto pensiamo ai regali…a cosa mettere sotto l’albero!

Per questo articolo vorrei proporvi un’alternativa…un albero ricco di vini, dai più pregiati a quelli più classici e semplici…Provate ad immaginarlo e ditemi, che vini vi piacerebbe assaggiare?

Vi propongo la mia idea…

Come aperitivo iniziamo a brindare con un buon Champagne Grand Cru Brut – Blanc de Blanc – Legras:

Champagne Grand Cru Brut – Blanc de Blanc – Legras

Lo Champagne, come ormai tutti sanno, è di tradizione del territorio francese, ed è ottenuto da uve Chardonnay. Si presenta di colore dorato, con un profumo concentrato e profondo di lievito e un gusto attraente con finale minerale. È un vino indicato per occasioni speciali, la gradazione alcolica è del 12% e dovrebbe essere servito con temperatura tra gli 8 e i 10 C°.


Per chi ama un bianco ma fermo, propongo una Falanghina di Quintodecimo:

Via del Campo, Irpinia Falanghina Docg – Quintodecimo

Il Via del Campo DOCG, esprime perfettamente tutto il carattere fruttato e minerale della Falanghina.È un cru ottenuto esclusivamente con le uve provenienti da una sola vigna di Falanghina che si trova a Mirabella Eclano. Dal colore oro e dai profumi che spaziano da note di mela, ananas, erbe aromatiche e fiori di campo a raffinati toni salmastri e minerali e nitidi profumi variegati di tiglio, acacia e timo.
Dal gusto avvolgente, rilascia delicate sensazioni mentolate e tostate derivanti anche dalla breve permanenza, durante la fermentazione, in piccole botti di rovere. Di immediato piacere da giovane, evolve in un bouquet ancora più complesso dopo qualche anno in bottiglia. È un vino longevo che può invecchiare bene anche per alcuni decenni, grazie alla sua ricchezza in precursori d’aroma ed alla sua freschezza ed integrità di gusto. La gradazione alcolica è 13,5% vol. temperatura di servizio 11-12 C°.


Come rosso, consiglio un buon Barbera Superiore, in particolare il Barbera d’Alba Superiore Boschi – Dante & Rivetti:

Barbera d’Alba Superiore Boschi – Dante & Rivetti

Il Barbera d’Alba Superiore Boschi, è ottenuto da vecchie piante del vigneto Boschi. Di colore rosso rubino intenso con riflessi granata, con note leggermente speziate, dal gusto pieno ed armonico, in bocca è profondo con un finale amarognolo lasciato dalla mandorla. La gradazione alcolica è del 14% Vol. Temperatura di servizio 16-18 C°. Affinamento 12 mesi in botte di legno di rovere da 50 hl., seguito da un affinamento in bottiglia di 12 mesi. Il Barbera d’Alba Superiore Boschi, è ideale per piatti di pasta all’uovo e carni.


Se siete golosi di formaggi abbinati a mostarde e confetture, non può mancare un vino passito, dal profumo avvolgente ma non troppo dolce come il Pass the Cookies – Di Lenardo:

Pass the Cookies – Di Lenardo

Il Pass the Cookies èun vino passito ricco e delicato, ottenuto grazie all’unione e all’appassimento di due vitigni molto diversi tra loro: Il Verduzzo, ricco di tannini e di struttura, e il Riesling Renano, vitigno a bacca bianca originario della Germania che fa della freschezza (acidità) una delle sue caratteristiche principali. Colpisce per le intense note di acacia, albicocca, vaniglia e miele, che si mischiano creando un piacevole e armonico bouquet olfattivo. Dolce, fresco e leggermente tannico sono a mio parere le tre caratteristiche che meglio lo contraddistinguono.


E per finire non può sicuramente mancare Il Panettone, ma stavolta azzardiamo con l’abbinamento e alziamo il grado alcolico con il Rum 40 % – Cashcane:

Rum 40 % – Cashcane

Una miscela di rum provenienti da Barbados, Panama e Trinidad: tre paesi leader nella produzione di rum nei Caraibi. I rum di Cashcane hanno un’età compresa tra i 6 e gli 8 anni in fusti droni da 220 litri rigorosamente selezionati. La canna da zucchero viene scelta per garantire la massima qualità, viene raccolta tra 12 e 14 mesi, permettendo così un rendering in abbondante succo di canna. Una miscela di rum distillati in alambicchi e alambicchi tradizionali per distillazione aromatica ottimale.

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

  • Un naso affilato segnato da legno e invecchiamento in bourbon
  • Una bocca rotonda, setosa, equilibrata con un finale vanigliato, legno e caffè.
  • Note di frutta secca e tabacco sublimano il finale

Ora non posso che augurarvi  …. Buone Feste!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento